10  DICEMBRE 2017
 
Le dimensioni dell’innovazione sociale per il design e l’implementazione di politiche pubbliche efficaci

Le dimensioni dell’innovazione sociale per il design e l’implementazione di politiche pubbliche efficaci

Le recenti trasformazioni socio-economiche hanno fatto emergere, con forza crescente, l’importanza dell’innovazione sociale. Di pari passo, i decisori pubblici hanno implementato un numero sempre maggiore di politiche orientate a supportare lo sviluppo di iniziative di innovazione sociale. Nonostante l’attualità e la rilevanza del tema, manca tutt’ oggi una delineazione univoca delle dimensioni fondanti e dei confini definitori del concetto di innovazione sociale. La social innovation, infatti, si contraddistingue per essere un “concetto-ombrello” che include un insieme molto ampio e variegato di iniziative, attività, soggetti e contesti. Tale caratterizzazione ha favorito l’adozione di un approccio inclusivo nel tracciarne i confini enunciativi, contribuendo dunque all’attuale varietà definitoria. Partendo da queste premesse, il presente articolo propone una review dell’attuale dibattito (accademico e non) al fine di delineare un modello che permetta di sintetizzare e interpretare le differenti dimensioni definitorie del concetto di innovazione sociale. In particolare, tale modello intende offrire un framework di riferimento sia per la definizione di possibili percorsi di ricerca futuri sia per il design e l’implementazione di politiche pubbliche dall’elevato impatto sociale.


Recent socio-economic transformations revealed with increasing strength the importance of social innovation. Public decision makers went hand in hand by implementing an even greater number of policies aimed at supporting the development of social innovation activities. Despite the current and relevant topic, nowadays an unique outline of the grounding dimensions and the definitional boundaries of social innovation concept is still lacking. Social innovation, in fact, is characterized for being an “umbrella concept” including a wide and varied range of initiatives, activities, actors and contexts. This characterization fostered the adoption of an inclusive approach in tracing its definitional boundaries, therefore contributing to the actual definition. Starting from these premises, this article presents a review of the current debate (both academic and not) with the goal to outline a model allowing for a synthesis and an interpretation of the different definitional dimensions of the concept of social innovation. In particular, this model aims at offering a reference framework both for the definition of possible future research paths and for the design and implementation of public policies with a high social impact.


Di prossima pubblicazione: 24 aprile 2018

Fabrizio Montanari Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Stefano Rodighiero Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Fabio Sgaragli Fondazione G. Brodolini

Diego Teloni Fondazione G. Brodolini